Redazione Occhiovolante

Redazione Occhiovolante has 205 articles published.

10 film sugli insegnanti da non perdere

in Arte, Musica e Spettacolo by
La storia del cinema è ricca di bizzarre figure educatrici, insegnanti, personaggi strampalati o spietati, vittime spesso dei loro alunni. Ma il cinema ogni tanto regala anche al grande schermo dei grandi personaggi.

Insegnanti che si interrogano sulla funzione della scuola e del suo ruolo nella società, si domandano cosa fare del potere e della libertà (spesso poca) di cui godono. Abbiamo quindi selezionato per voi un piccola lista di 10 film sugli insegnanti da non perdere.

Ecco allora i nostri suggerimenti, in ordine sparso:

– La classe (2008) diretto da Laurent Cantet, vincitore della Palma d’oro a Cannes, film nel quale emergono delle questioni fondamentali dell’universo scuola. Integrazione, differenze generazionali, rapporti fra autorità e autorevolezza. Uno sguardo sulla scuola basato sul romanzo autobiografico di un professore di francese in una scuola di periferia. A rafforzare la pellicola ci sono delle riprese svolte durante vere lezioni dell’anno accademico dove il protagonista cerca senza troppo successo di ingaggiare i suoi studenti.

– Will Hunting – Genio ribelle (1997) in questo film di Gus Van Sant, il grande Robin Williams interpreta il Dr. Sean Maguire. Non un insegnante vero e proprio ma un uomo che riesce a tirare fuori il talento e sopratutto la fiducia in se stesso (non è forse una delle caratteristiche più importanti per un educatore?) del protagonista interpretato da Matt Damon. Si crea un rapporto mentor –allievo che porterà entrambi ad accettare le proprie capacità. Piccola curiosità. il film è dedicato alla memoria del poeta Allen Ginsberg e dello scrittore William S. Burroughs.

– Billy Elliot (2000) film di Stephen Daldry ambientato durante lo sciopero dei minatori inglesi del 1984 durante il governo di Margaret Thatcher. Billy, un ragazzino di 11 anni, sogna di diventare un ballerino classico, ma si scontra con il padre e lo zio, entrambi minatori che vorrebbero farlo diventare un pugile. Grazie all’aiuto della sua insegnante, la signora Wilkinson ha finalmente qualcuno che lotta dalla sua parte.

– La scuola (1995) film di Daniele Lucchetti, tratto da due libri di Domenico Starnone (Ex Cattedra, Sottobanco), La scuola è un film che rischia di sfiorare la macchietta, ma riesce ad affrontare problemi veri della scuola come mancanza di incentivazioni, superficialità, e professori non adeguatamente assistiti e supportati. Tra i personaggi spicca il professor Vivaldi: empatico, preoccupato per i propri allievi, ma anche più duro con gli studenti privilegiati e i classici secchioni. Si rimane con un sorriso amaro in bocca ma soddisfatti per aver visto un bel film.

– School of Rock (2003) un po’ anticonvenzionale eppure efficace. Jack Black nei panni di Dewy Finn interpreta un musicista che si trova per caso a insegnare musica ai bambini di una scuola privata. Una divertente commedia che fa però riflettere sull’importanza dell’apertura mentale quando si parla di educazione e scuola.

insegnante musica film

– L’attimo fuggente (1989) un grande classico da rivedere. Ancora Robin Williams in uno dei film più famosi sulla scuola. Il suo John Keating ama così tanto la poesia e il suo lavoro da non riuscire a rimanere con i piedi per terra. la scena in cui invita i suoi allievi a salire sui banchi e a strappare dei libri è memorabile.

– Caterina va in città (2003) l‘incipit è semplice, Caterina è una tredicenne figlia di un professore di filosofia fallito che lascia la provincia e si trasferisce a scuola a Roma. Questo pretesto serve a Virzì per affrontare il vuoto di valori di una gioventù che non sa più a cosa guardare, anche perché nemmeno i genitori offrono più certezze.

– La bicicletta verde (2012) è un film diretto da Haifaa Al-Mansour. Ambientato in Arabia Saudita, in una scuola femminile dove la protagonista è costretta a combattere per la propria libertà. La bicicletta verde che vuole comprare è il simbolo di un’emancipazione difficile contro un sistema oppressivo e limitante.

– Detachment – Il Distacco (2011) film di Tony Kaye incentrato sul dramma della scuola pubblica americana, ma non è solo questo. Henry Barthes è un supplente di letteratura in un istituto superiore in crisi. Gli studenti hanno risultati bassi, sono arrabbiati e incombe la privatizzazione. Henry riesce a superare le barriere con i suoi difficili studenti, ma ci saranno conseguenza inaspettate.

– Word and Pictures (2013) lui ama la letteratura, l’insegnamento e l’alcol. Ma da anni scrive meno e beve di più mettendo anche a rischio il suo posto di lavoro. Lei è l’ultima arrivata, artista confinata dietro alla cattedra dall’artrite reumatoide che le rende sempre più difficili i movimenti. Lui idolatra le parole, lei le immagini. Entrambi “tentano di insegnare nell’era dei morti viventi” a “giovani menti soffocate dai computer e dai centri commerciali”.

Attività didattica da scaricare n°19: “Immedesimarsi negli animali”

in Attività di classe by

Allenare la fantasia con una divertente attività da fare in classe prendendo spunti dai nostri amici a 4 zampe

Gli animali vedono, sentono e “pensano” diverberamene rispetto a noi e per questo non ci sarà mai possibile capire davvero fino in fondo cosa passa per la loro testa, però possiamo provare a immaginare il mondo dal loro punto di vista, per allenare la nostra fantasia!

Per farlo quale modo migliore che partire dalle favole…

A tal proposito vi proponiamo una divertente e piacevole attività da proporre alla vostra classe e incentivare i bambini a stimolare la fantasia.

Scarica il pdf gratuitamente da seguire come guida!

COMPILA LA FORM E SCARICA GRATUITAMENTE L’ ATTIVITA’ DIDATTICA!

A questa pagina troverai altre attività didattiche su differenti argomenti, pronte per essere scaricate e utilizzate in classe.

Foto di copertina by Leo Rivas on Unsplash

La scuola della rivoluzione digitale, STEM e astronomia 

in Redazione/Scuola by

Tanti nuovi progetti per una nuova didattica scientifica

Nuovi progetti di didattica digitale, STEM, Astronomia, alcune strategie per gestire AHDH e l’apprendimento e le date per il nuovo concorso scuola MIM.

“Alla ricerca del tempo perduto, spunti per una nuova narrazione educativa”, Bologna 23-24 febbraio.

Al seminario internazionale interverranno 15 relatori provenienti da tre continenti, che illustreranno uno spaccato della riflessione attuale sulla scuola, investita in pieno dalla “quarta rivoluzione” – di tecnologie digitali e Intelligenza Artificiale – e offriranno spunti per ridisegnarne la missione, dalla prospettiva degli insegnanti, degli studenti e del sapere.

STEM, robe da maschi? In alcuni Paesi le ragazze sono più brave!

Ma come siamo messi in Italia con il divario di genere nella cultura scientifica?

Scuola estiva di astronomia per gli studenti.

“A scuola di Stelle” per la preparazione e la partecipazione ai Campionati di Astronomia.

https://www.miur.gov.it/web/guest/-/xiii-edizione-scuola-estiva-di-astronomia-per-gli-studenti

Concorso scuola 2024, ecco le date delle prove scritte.

A partire da lunedì 11 marzo le prove scritte dei concorsi ordinari per l’assunzione in ruolo dei docenti su posto comune e su posto di sostegno nella scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di I e II grado.

https://www.orizzontescuola.it/concorso-scuola-2024-prove-dall11-marzo-infanzia-e-primaria-dal-13-per-scuola-secondaria-coinvolti-oltre-370mila-candidati/?fbclid=IwAR0P-g-PvyA7jgoxxF1dvC1rlf4ayKWEfh17biL5Gafqu0e27FLnBcTbQSI

ADHD: 8 strategie didattiche per aiutare l’apprendimento

Una psicologa specializzata in DSA ha stilato una lista di consigli pratici e accorgimenti per aiutare gli studenti con disturbo da deficit dell’attenzione e iperattività a concentrarsi e a far sì che lo studio risulti più piacevole ed efficace. 

Se ti sei perso le precedenti news sul mondo della scuola, recuperale qui!

Foto di copertina by Jeswin Thomas su Unsplash

Esplorare un Mondo Sostenibile: La campagna educativa “Tutto un altro clima!”

in Approcci Educativi by

Con la campagna educativa “Tutto un altro clima” è possibile portare in classe un percorso interdisciplinare, ricco di strumenti, per promuovere un atteggiamento responsabile, consapevole e sostenibile per la vita di tutti noi e del nostro Pianeta

Nel mondo affascinante e vitale dell'agricoltura, ogni giorno c'è tanto da imparare e scoprire. Ma cosa succederebbe se potessimo esplorare questo mondo in modo divertente e interattivo, imparando anche l'importanza della sostenibilità?

È esattamente ciò che promette la campagna educativa “Tutto un altro clima!”, promossa da Librì Progetti Educativi per conto di Rete Rurale Nazionale e Ismea.

L’agricoltura e la sostenibilità: un binomio essenziale

L’agricoltura sostenibile è un concetto fondamentale per garantire un futuro migliore per il nostro Pianeta. Attraverso “Tutto un altro clima!”, gli studenti della scuola primaria avranno l’opportunità di comprendere il legame profondo tra l’agricoltura e la sostenibilità ambientale.

Attraverso le attività proposte (di cui avevamo parlato anche qui), inoltre, verrà evidenziato come le pratiche agricole possono influenzare il clima e come è possibile adottare metodi di coltivazione più rispettosi dell’ambiente.

Un’esperienza educativa coinvolgente

La campagna educativa è progettata specificamente per gli studenti della scuola primaria, offrendo un approccio educativo adatto alla loro età e alle loro capacità di apprendimento.

Le attività proposte sono divertenti, coinvolgenti e incentrate sull’esperienza pratica, consentendo agli studenti di esplorare concetti complessi in modo accessibile e stimolante.

Approfondimenti online sulla piattaforma dedicata alla campagna

Per coloro che desiderano approfondire ulteriormente i concetti e le tematiche affrontate durante la campagna, è disponibile una ricca risorsa online sulla piattaforma dedicata: reterurale.it/campagnaclima.

Qui gli insegnanti, gli studenti e le famiglie possono trovare materiali didattici, video esplicativi, giochi interattivi e tanto altro ancora, per continuare il viaggio alla scoperta dell’agricoltura sostenibile anche al di fuori della scuola.

In conclusione, “Tutto un altro clima!” non è solo una campagna educativa, ma un invito a esplorare un mondo nuovo e sostenibile, dove l’agricoltura e la conservazione dell’ambiente vanno di pari passo.

Grazie a Librì Progetti Educativi, Rete Rurale Nazionale e Ismea, i giovani studenti possono diventare i guardiani di un futuro più verde e promettente per tutti.

Febbraio, il mese ricco di eventi per le scuole italiane

in Redazione/Scuola by

Carnevale, gite e fiere della scuola: ecco gli eventi di Febbraio

Le scuole chiuse a Febbraio per il Carnevale, alcune proposte di gite educative per le classi e tutto su Didacta Italia, la fiera della scuola.

Fiera Didacta Italia, 320 eventi formativi tra workshop e seminari: aperte le iscrizioni!

Carnevale 2024, il 13 febbraio Martedì Grasso: le date delle vacanze per le scuole

https://www.orizzontescuola.it/carnevale-2024-il-13-martedi-grasso-ecco-le-date-delle-vacanze-per-le-scuole/

Turismo scolastico: segnaliamo alcune proposte di gita educativa per la classe

Cyberbullismo: un adolescente su quattro in Italia è coinvolto in episodi di bullismo online

Il cyberbullismo si sta rivelando un pericolo sempre più concreto ed è alimentato da un utilizzo sempre più intensivo del web da parte dei giovani.

https://www.orizzontescuola.it/un-adolescente-su-quattro-in-italia-tra-gli-11-e-i-17-anni-e-coinvolto-in-episodi-di-bullismo-online/

Se ti sei perso le precedenti news sul mondo della scuola, recuperale qui!

Foto di copertina by Llanydd Lloyd su Unsplash

Conto alla rovescia Maturità 2024 e tutte le novità della settimana

in Scuola by

Greco, matematica economia sono uscite le materie della maturità 2024

La Ministra francese dell’educazione si esprime su opportunità e benefici dell’educazione fisica a scuola. I gesti quotidiani che creano la cultura del risparmio energetico. I primi passi a scuola con Maria Montessori e gli ultimi preparativi in vista della prova di maturità 2024. Tutte le notizie della settimana in un articolo.

Materie maturità 2024, ecco tutte le discipline della seconda prova scritta.

Greco al Liceo classico; Matematica al Liceo scientifico; Economia Aziendale per gli Istituti tecnici del Settore economico indirizzo “Amministrazione, Finanza e Marketing”… scopri tutte le materie:

Ministra francese dell’Educazione a favore dell’Educazione fisica a scuola.

La ministra afferma testualmente che “aspira a una scuola attenta alla salute dei bambini, grazie all’azione quotidiana dei medici e infermieri scolastici, e alla loro condizione fisica garantita dal lavoro dei docenti di Educazione fisica e sportiva”.

M’illumino di Meno – 16 febbraio 2024 Giornata Nazionale del Risparmio Energetico

La data prescelta è quella del 16 febbraio, anniversario dell’entrata in vigore del protocollo di Kyoto nonché della prima edizione della campagna.

https://www.miur.gov.it/web/guest/-/xx-giornata-nazionale-del-risparmio-energetico-m-illumino-di-meno-16-febbraio-2024

Metodo Montessori, valorizzare esperienza nella scuola dell’infanzia e primaria

A partire dall’anno scolastico 2025/2026, altre istituzioni scolastiche potranno richiedere l’attivazione di classi di scuola secondaria di primo grado basate sul metodo Montessori.

https://www.orizzontescuola.it/metodo-montessori-valorizzare-esperienza-nella-scuola-dellinfanzia-e-primaria-verso-albo-ad-hoc-per-i-docenti-emendamento-fdi/

Se ti sei perso le precedenti news sul mondo della scuola, recuperale qui!

Foto di copertina by Ben Mullins su Unsplash

Il mondo della scuola, dallo stress dei docenti alle frasi motivazionali per gli alunni

in Scuola by

Rassegna stampa: uguaglianza di genere, frasi motivazionali, flop e grandi scoperte.

Corsi gratuiti per docenti sull’ uguaglianza di genere, il flop del Liceo Made in Italy, la resilienza dei maestri attenti alle parole motivazionali e lo stress lavorativo del corpo docente. Inoltre, una grande scoperta scientifica e medica effettuata da un ragazzo di appena 17 anni. Scopri tutte le notizie della settimana!

Uguaglianza di genere: corso di formazione gratuito per docenti a Bologna

Arriva un’interessante opportunità gratuita per le insegnanti e i docenti delle scuole secondarie di secondo grado della città metropolitana di Bologna.

Liceo del Made in Italy: poche iscrizioni

Tra quelle che potevano, solo una su cinque ha chiesto di farlo: da settembre partirà in 92 istituti, ma dei programmi si sa ancora molto poco

https://www.ilpost.it/2024/01/23/dati-liceo-made-in-italy/

Docenti stressati: ordine in classe e genitori le cause maggiori

Il mestiere del docente risulta ancora una volta essere uno dei più stressanti. A dirlo, come riporta La Repubblica, è l’Ocse in uno dei suoi ultimi rapporti che intende “indagare i livelli dello stress legato al lavoro degli insegnanti”.

https://www.tecnicadellascuola.it/docenti-stressati-da-cosa-gestione-dellordine-in-classe-e-genitori-ai-primi-posti-allestero-carico-di-lavoro-maggiore

Il maestro che scrive frasi motivazionali ai suoi alunni: “Hai dimostrato che ti impegni, ecco come puoi migliorare”.

La storia del maestro che scrive frasi motivazionali ai suoi alunni: “Non faccio nulla di speciale, così creo un rapporto di fiducia”

https://www.orizzontescuola.it/la-storia-del-maestro-che-scrive-frasi-motivazionali-ai-suoi-alunni-non-faccio-nulla-di-speciale-cosi-creo-un-rapporto-di-fiducia/

A 17 anni inventa strumento per la diagnosi precoce del Parkinson, la malattia che ha colpito il nonno.

Tommaso Caligari è uno studente di Novara di 17 anni. Sarà premiato in Senato per un suo progetto di diagnosi precoce che riguarda il morbo di Parkinson

https://www.open.online/2024/01/19/tommaso-caligari-parkinson-detector-diagnosi-precoce/

Se ti sei perso le precedenti news sul mondo della scuola, recuperale qui!

Sentire con gli altri

in Arte, Musica e Spettacolo by
Cos’è l’empatia? Perché è differente dalla simpatia? Il video animato da Katy Davis per RSA illustra il discorso di Brené Brown sulla capacità umana di sentire cosa prova l’altro
Keep Reading

Pensare in grande per affrontare l’Era della conoscenza

in Zigzag in rete by
Le idee e la conoscenza sono sempre più importanti ma a dispetto dell’enorme flusso di informazioni che ci travolge pochi riescono a padroneggiarle. Big Think prova a unire i punti e fornire spunti e riflessioni per interpretare il presente

Keep Reading

Siamo tutti dei narratori

in Zigzag in rete by
Conosciamo tutti la Pixar per i capolavori d’animazione come Toy Story, Wall-e, Inside Out, il laboratorio in collaborazione con Khan Academy permette di scoprire dietro le quinte su come sono stati realizzati e insieme insegna l’arte dello storytelling

Keep Reading

Leggere ci rende persone più empatiche

in Zigzag in rete by
Secondo lo studio della Kingston University di Londra leggere ci rende più buoni ed empatici verso gli altri.  

Keep Reading

Uguaglianza di genere, l’arte dei videogiochi e le sfide di TikTok

in Scuola by

Rassegna stampa: il nuovo concorso scuola a cavallo delle vacanze di Natale 2023, le nuove sfide TikTok che entrano nell’orario di scuola e qualche importante notizia sui temi dell’uguaglianza di genere.

L’uguaglianza di genere a scuola, le sfide di TikTok per disturbare i docenti in classe, i nuovi posti di lavoro per la scuola e il grande evento dal 13 al 16 dicembre a Firenze sull’arte del videogioco.

Concorsi scuola 2023, in arrivo DPCM per ulteriori 14mila posti.

Sono online i bandi dei concorsi docenti infanzia e primaria e secondaria di primo e secondo grado. I bandi sono stati pubblicati sul sito InPA. L’apertura delle istanze è prevista per oggi alle 14 e fino al 9 gennaio 2024 (ore 23.59).

https://www.orizzontescuola.it/concorso-scuola-2023-in-arrivo-dpcm-per-ulteriori-14mila-posti-le-ultime-notizie/

La folle sfida su TikTok durante la lezione: gli studenti disturbano i docenti.

Una nuova (discutibile) tendenza dilaga su TikTok. Gli studenti effettuano live streaming direttamente dalle loro classi. Il fenomeno si è diffuso rapidamente in tutto il paese.

https://www.orizzontescuola.it/la-folle-sfida-su-tiktok-durante-la-lezione-gli-studenti-disturbano-i-professori-tanti-i-commenti-anche-a-sfondo-sessuale/

Il “Decalogo dell’elogio del tema”.

Il “Decalogo dell’elogio del tema porta l’allievo ad un esercizio intellettuale organizzativo e linguistico di eccezionale valore formativo, oggi quasi dimenticato”.

Intervista a Piero Crispiani. https://www.zazoom.it/2023-12-12/il-decalogo-dellelogio-del-tema-porta-lallievo-ad-un-esercizio-intellettuale-organizzativo-e-linguistico-di-eccezionale-valore-formativo-oggi-quasi-dime/13959690/ 

Uguaglianza genere, 14enni italiani più attenti dei coetanei.

In Italia, gli studenti di 13-14 anni hanno atteggiamenti più favorevoli rispetto alla media internazionale nei confronti dell’eguaglianza di genere.

https://www.ansa.it/canale_legalita_scuola/notizie/mim/2023/11/28/uguaglianza-genere-14enni-italiani-piu-attenti-dei-coetanei_311e8b85-28b9-4e31-8f14-67c73bead2fb.html

Distributori di assorbenti a scuola, studentesse delle medie lanciano la raccolta firme.

L’iniziativa ha già raccolto centinaia di firme a Reggio Emilia. L’obiettivo è quello di seguire la strada del ‘Marco Polo’ di Firenze, primo istituto su territorio nazionale ad adottare la misura: https://www.skuola.net/scuola/distributori-assorbenti-scuola-studentesse-raccolta-firme.html

Art of game: 3 Hackathon a Firenze (13-16 dicembre 2023):

il percorso innovativo di formazione dedicato agli studenti delle scuole primarie e secondarie su metodologie didattiche innovative (laboratori) che utilizzano l’arte dei videogiochi:

Se ti sei perso le precedenti news sul mondo della scuola, recuperale qui!

Inclusione, emozioni e relazioni

in Scuola by

Rassegna stampa: il nuovo film di Plisson dedicato all’importanza dell’inclusione a scuola e nella vita quotidiana, educare alle emozioni a scuola, e la difficilissima questione sull’educazione alle relazioni e la violenza di genere.

La scuola può insegnare a capire cos’è un sentimento? Una serie di articoli dedicati alle emozioni, alle relazioni e all’inclusione e a come mettere in pratica nella scuola gli insegnamenti per contrastare la violenza di genere.
Domenica 3 dicembre esce “We Have a Dream” il film che si rivolge ai giovani spettatori sull’importanza dell’inclusione a scuola e nella vita quotidiana.

Il nuovo film di Pascal Plisson è disponibile per le scuole in tutta Italia fino alla fine dell’anno scolastico: https://www.orizzontescuola.it/giornata-dei-diritti-delle-persone-con-disabilita-we-have-a-dream-il-nuovo-film-di-pascal-plisson-in-sala-dal-3-al-5-dicembre-e-disponibile-per-le-scuole-in-tutta-italia/

MeMo, il progetto di orientamento della Scuola Sant’Anna di Pisa per studentesse e studenti provenienti da contesti fragili.

Al via le iscrizioni a Me.Mo. – Merito e Mobilità Sociale -il progetto di orientamento universitario per studenti e per studentesse delle scuole secondarie superiori, figli di genitori non laureati. Tutte le indicazioni per presentare domanda entro domenica 10 dicembre:

https://www.orizzontescuola.it/destinazione-universita-al-via-memo-il-progetto-di-orientamento-della-scuola-santanna-di-pisa-per-studentesse-e-studenti-provenienti-da-contesti-fragili/

Educazione alle emozioni a scuola, Lucangeli: “Se non comprendiamo bene cosa significa sentimento, e quindi come funziona il sentire della mente, è tutto inutile”.

https://www.orizzontescuola.it/educazione-alle-emozioni-a-scuola-lucangeli-piano-di-formazione-per-i-docenti-no-a-unora-o-due-di-nozioni-prestazionali-e-fredde/

Educare alle relazioni, a scuola il progetto contro la violenza di genere: moduli da 30 ore e influencer in classe

https://www.tuttoscuola.com/educare-alle-relazioni-violenza-sulle-donne-piano-valditara/

Essere insegnanti, un saggio per riflettere sull’identità dei docenti.

Cosa significa essere insegnante oggi? Un saggio prezioso di Davide Tamagnini, maestro, formatore, appassionato uomo di educazione.

Se ti sei perso le precedenti news sul mondo della scuola, recuperale qui!

Il diario dei sogni

in Attività di classe by
immagine copertina

Un interessante progetto sui sogni realizzato analizzando le ricerche effettuate su Google ha messo alla luce alcune interessanti correlazioni (per lo meno a livello statistico)  esistenti fra i sogni di ognuno di noi.

Il progetto si chiama The Shape of Dreams (purtroppo non c’è una versione in italiano) ed è stato realizzato da Federica Fragapane utilizzando Google trends. Il gruppo di lavoro, formato da Federica Fragapane, Paolo Corti, Simon Rogers, Alberto Cairo, ha preso in esame le ricerche effettuate dagli utenti in un arco di tempo di circa 10 anni, relative agli argomento legati all’interpretazione dei sogni, ad esempio: “Qual è il significato del sogno…”

I risultati, interessanti e sorprendenti sono visibili esplorando le pagine del progetto

Tutti abbiamo sognato almeno una volta di volare, di precipitare, di tuffarsi in mare o magari di essere travolti da onde altissime, The Shape of Dreams mostra quanto i nostri sogni siano in sintonia con quelli di tutti.

Prendendo spunto dalle sorprendenti analogie presenti fra i sogni degli utenti di Google, vi proponiamo un’attività coinvolgente e con grandi qualità immaginative da realizzare in classe per raccontare le facoltà oniriche di ciascuno e prendere confidenza con questo mondo.

Descrizione dell’attività

Materiali necessari
  • Carta
  • Colori, pennelli, pennarelli, matite colorate
  • forbici (punta smussata)
  • giornali, riviste, fumetti per la ricerca di immagini.
Svolgimento:
  • Introduzione (5 min):
  • Cominciate aprendo una conversazione con i bambini sul tema dei sogni. Potresti iniziare chiedendo:
    • Cosa sono i sogni?
    • Hai fatto dei sogni interessanti o diveretenti?
    • Secondo te perché si sogna?
  • Creare i diari dei sogni (10 min):
  • Distribuite a ciascun bambino un quaderno o qualche foglio di carta. Iniziate a decorare la copertina del diario dei sogni con i colori e le matite a disposizione.
  •  Potete distribuire i giornali e chiedere di scegliere alcune immagini significative da ritagliare e usare come sfondi o come dettagli delle decorazioni.
  • Scrivere e disegnare i sogni (15 min):
  • Spiegate che ogni mattina quando entrano in classe possono prendere il loro diario dei sogni e scrivere o disegnare il sogno che hanno fatto. Incoraggiateli a descrivere i dettagli sia che scelgano di usare la scrittura o il disegno.
  • Se decidete di fare l’attività tutti insieme e qualche bambino non ricorda il sogno della notte precedente potete chiedergli di descrivere un sogno del passato o un sogno che vorrebbero fare.
  • Raccontare i sogni (10 min):
  • Potete dedicare un po’ di tempo al racconto dei sogni se qualche bambino ha voglia di raccontarli. Questa parte dell’attività deve essere spontanea e volontaria e non forzata. È un’opportunità per consentire di esprimersi verbalmente, organizzare il discorso e coinvolgere i partecipanti.
    Discussione in cerchio (10 min):
  • Breve discussione sul tema:
    • Pensate che tutti sognino?
    • Secondo voi perché si sogna?
    • I sogni sono tutti uguali?
    • Capita di sognare le stesse cose di altri?
  • Riflessione finale (5 min):
  • Alla fine della discussione chiedete ai partecipanti cosa ne pensano di questa attività. Incoraggiateli a raccontare sia cosa gli è piaciuto sia ciò che non hanno gradito e perché. Chiedete se hanno imparato qualcosa sul tema e sulla loro immaginazione.

Consigli:
  • Incoraggiate creatività, immaginazione e spontaneità.
  • Create un ambiente di libertà e senza giudizi, tutti possono dire quello che vogliono

Questa attività promuove creatività e aiuta i bambini a capire la natura immaginativa  e simbolica dei sogni, incentivando le abilità espressive artistiche, di scrittura e di espressione verbale.

Su questo tema ne avevamo parlato anche qui!

Foto di Armand Khoury su Unsplash

Attività didattica da scaricare n°18: “A caccia di proteine”

in Attività di classe by

Andare a caccia di proteine con un divertente esperimento da proporre in classe

Come fare per identificare le proteine nei diversi alimenti? Con un divertente esperimento da fare in classe.

Per farlo ci serviranno alcuni strumenti facilmente reperibili nel laboratorio di scienze e alcuni elementi che è possibile portare da casa come:

  • provette pulite con il tappo,
  • due contagocce,
  • acqua,
  • alimenti vari

Per procedere all’attività di basterà scaricarla gratuitamente e seguire tutti i passaggi, un metodo alternativo e divertente per parlare in classe di alimentazione e far conoscere gli elementi che compongono i nostri pasti

COMPILA LA FORM E SCARICA GRATUITAMENTE L’ ATTIVITA’ DIDATTICA!

A questa pagina troverai altre attività didattiche su differenti argomenti, pronte per essere scaricate e utilizzate in classe.

Foto di copertina by logan jeffrey on Unsplash

Attività didattica da scaricare n°17: “Scopriamo i nutrienti”

in Attività di classe by

I nutrienti sono importanti per tutti gli esseri viventi, ma di che cosa ha bisogno una pianta ad esempio? Scopriamolo con un’attività divertente da fare in classe

Alla base di un'alimentazione sana è importante la variazione di cibi diversi come frutta, verdura, legumi, pane...ma sono fondamentali anche tutti i nutrienti!

Ma non solo noi esseri umani abbiamo bisogno dei “macronutrienti” per raggiungere un giusto apporto energetico, anche tutti gli altri esseri viventi ne sentono l’esigenza.

Di cosa hanno bisogno le piante ad esempio?

Scopriamolo con una divertente attività in classe, che ci permetterà di vedere che ciò che serve a loro può esserci utile anche per capire di cosa ha bisogno un piccolo o grande animale o persino noi stessi.

COMPILA LA FORM E SCARICA GRATUITAMENTE L’ ATTIVITA’ DIDATTICA!