Maker Faire, il mondo dell’innovazione in fiera

in Zigzag in rete by
Maker Faire, il più importante spettacolo al mondo sull’innovazione, è a Roma dal 1 al 3 dicembre, non perdetevi tanti eventi dedicati alle nuove tecnologie

Oggi più che mai la cultura del fai da te in ambito tecnologico è in primo piano. Sono in molti a cercare tutorial, workshop e via dicendo per imparare le basi delle nuove tecnologie.

Queste persone hanno dato vita a un filone culturale un vero e proprio movimento con enormi potenzialità sullo sviluppo sociale ed economico. Sono gli innovatori e gli sperimentatori. Si chiamano maker, appassionati di tecnologia, educatori, pensatori, ingegneri, inventori, artisti e artigiani che creano e stupiscono con le proprie idee e la propria voglia di fare. E la Maker Faire è il luogo ideale per farli incontrare.

Maker Faire Rome è una manifestazione nata per soddisfare un pubblico di curiosi di tutte le età che vuole conoscere da vicino e sperimentare le invenzioni create dai maker. Idee che nascono dalla voglia di risolvere piccoli e grandi problemi della vita di tutti i giorni, o anche solo divertire e intrattenere. È un evento pensato per accendere i riflettori su centinaia di idee e progetti provenienti da tutto il mondo in grado di catapultare i visitatori nel futuro.

Questo dà vita a un’incredibile fiera in cui il motto principale è “facciamolo insieme”. Perché la comunità internazionale dei maker condivide informazioni e conoscenze attraverso il web e negli incontri spesso denominati “FabLab”. Gli strumenti da lavoro sono stampanti 3D e software spesso gratuiti sul web.

Maker Faire ha origine a San Francisco come progetto di una rivista di settore “Make: Magazine”, ma è cresciuto fino a creare una rete mondiale di eventi di punta ed è finalmente arrivata in Italia, dove è organizzata dalla Camera di Commercio di Roma.

L’evento romano punta di nuovo i riflettori sulla capitale stavolta in senso positivo. Vuole portare scienza, fantascienza, tecnologia e investimenti ma anche educazione e attenzione per i clienti. Questa combinazione rende la fiera un melting pot di conoscenze ed esperienze divertente oltre che educativo.

Il pubblico può scoprire, inventare, creare e percepire come sarà il futuro che ci aspetta. L’innovazione diventa alla portata di tutti attraverso percorsi esperienziali in cui i visitatori, compresi i più piccoli, sono parte integrante della manifestazione stessa.

A proposito dei più piccoli è presente in fiera una Area Kids. Per l’edizione 2017, ben 10.000 metri quadri saranno dedicati ai piccoli inventori. Giovani aspiranti maker dai 4 ai 15 anni, potranno sperimentare in prima persona il vero spirito maker, attraverso tantissime attività di elettronica, robotica, programmazione e creatività digitale. Parola d’ordine: imparare facendo.

Ecco il Calendario.

 

 

Lascia un commento

Rubriche

Archeodidattica: strategie e laboratori

Pensare con gli occhi

Giochi senza frontiere didattiche

di Giovanni Lumini

Maschile singolare

di Ivan Sciapeconi

Sentieri tra i banchi

di Fabio Leocata

Fra cattedra e finestra

di Sabina Minuto

Didattica e diritto

di Gianluca Piola

Ora di Alternativa

di Valerio Camporesi

Tracce di scuola intenzionale

di Sonia Coluccelli

Virgolette

di Paola Zannoner

Luoghi Interculturali

di Mariangela Giusti

La Facile Felicità

di Renato Palma

Go to Top